Skip to content

Cartier - 10 Sinonimi per l'art

Come si può racchiudere un marchio che è sinonimo di eleganza lussuosa da oltre 170 anni? Abbiamo deciso di selezionare 10 opere d'arte tra la vasta gamma che formano la storia di Cartier, raccontando la storia del cosiddetto casa che è stata fondata a Parigi nel 1847 e ora fa parte della famiglia globale Richemont.

Nel 1847, l'orologiaio Louis-Francois Cartier passò da apprendista a maestro quando acquistò il piccolo negozio parigino appartenente al suo mentore Adolphe Picard. Da quegli inizi piuttosto umili, Cartier si è evoluto in un'attività multinazionale di beni di lusso, che abbraccia il mondo con le sue oltre 270 boutique in tutto il mondo.

Soggiornando in nicchie piccole ma di successo come pelletteria e profumi, Cartier è meglio conosciuto per i suoi gioielli e orologi. Consolidando la sua reputazione di "Re dei gioielli, gioielliere dei re", Cartier segue ancora oggi il moto della sua forza trainante originale, come ha affermato Louis Cartier: "Non imitare mai, innovare sempre".

In questo servizio speciale, tracciamo la storia lunga e di successo del casa attraverso 10 oggetti selezionati con cura che raccontano ognuno la propria storia unica.

1. La scatola rossa

L'iconica scatola rossa è una creazione caratteristica che risale ai primi anni del marchio. In quanto accattivante oggetto da collezione a sé stante, la scatola ha preso i riflettori sul palco di Broadway poiché è stata famosa nella produzione del 1926 di "I signori preferiscono le bionde" ed è stato persino trasformato in uno schermo cinematografico per la mostra pop-up di Cartier del 2013 al grande magazzino Selfridges di Londra come omaggio all'età d'oro del cinema.

Cartier-red-box-Zurichberg

 

2. L'orologio del Santos

All'inizio del XX secolo, l'orologio da tasca era l'orologio indossabile standard. Abbastanza elegante per attività più tranquille, ma piuttosto inadatto per uomini d'azione, come il pioniere dell'aviazione brasiliano Alberto Santos-Dumont, che aveva urgente bisogno di un'alternativa "a mani libere" per controllare l'ora durante il volo. Si è quindi rivolto al suo amico Louis Cartier, nipote del fondatore Louis-Francois e una delle figure chiave che hanno plasmato l'immagine del marchio che conosciamo e amiamo oggi. Prende il nome dall'aviatore, Louis ha inventato un orologio da polso semplice ma bello nel design. Sebbene non sia il primo orologio da polso ad apparire, si può sostenere che il Santos sia stato fondamentale nel rendere popolare questa innovazione di cronometraggio.

Cartier-Santos-watch-luxury-zurichberg

 

3. L'orologio Tank

Come suggerisce il nome, l'orologio da polso Tank deve infatti le sue origini al carro armato militare. Il nome e il design sono stati ispirati dai carri armati Renault FT-17 che Louis Cartier vide passare davanti alla sua finestra durante la prima guerra mondiale. Riuscendo in qualche modo ad essere sia rettangolare che quadrato prendendo in prestito le linee dal suo omonimo, questa famosa linea secondaria è rimasta parte del Cartier catalogo sin dalla sua creazione nel 1917. The Tank ha avuto una legione di celebrità che lo indossano, tra cui Jacqueline Onassis, Andy Warhol e, più recentemente, Michelle Obama.

Cartier -Tank-luxury-vintage-watch-Zurichberg

 

4. Tutti Frutti jewelry

Partendo brevemente dagli orologi da polso, le collane ei bracciali Tutti Frutti, che catturano l'attenzione degli spettatori con il loro mix mai visto prima di smeraldi, rubini e zaffiri, sono stati ispirati dai colori della regalità indiana e creati al culmine del periodo Art Deco. All'epoca erano piuttosto rivoluzionari quando Cartier divenne il primo gioielliere a sperimentare la miscelazione di pietre di colore diverso. Oggi i pezzi di Tutti Frutti sono apprezzati dai collezionisti, poiché uno è stato recentemente venduto per 1,3 milioni di franchi svizzeri, e sono venerati come icone dell'era Art Deco che offrono una perfetta combinazione di influenze culturali orientali e occidentali.

art-deco-platinum-ruby-emerald-sapphire-tutti-fruiti-style-diamond-and-pearl-bracelet-cartier-zurichberg

 

5. Anello della Trinità

Essendo allo stesso tempo meravigliosamente semplice e invocando le qualità durature dell'amore con i suoi tre cinturini interconnessi che non hanno né inizio né fine, l'anello Trinity occupa un posto centrale nella storia di Cartier. Apparve per la prima volta nel 1924 e fu un'altra innovazione audace per l'epoca. è ancora un elemento chiave nella linea di gioielli e orologi del marchio allo stesso modo. I famosi indossatori includono Jean Cocteau, la principessa Diana e l'attrice Nicole Kidman, quest'ultima che ha ricevuto la sua opera d'arte da $ 73.000 dall'allora futuro marito Keith Urban.

Cartier-Trinity-ring-luxury-jewelry-Zurichberg

 

6. Spilla pantera

Nessuna storia di Cartier può essere raccontata correttamente senza fare riferimento alla forza trainante creativa di una parte significativa del 20° secolo incarnata in Jeanne Toussaint, la case Direttore di Alta Gioielleria. È stata soprannominata "la pantera" dai suoi colleghi per via delle loro pelli che decorano il suo appartamento. La sua ossessione per il predatore probabilmente più elegante è culminata nella creazione di un gioiello caratteristico poiché la pantera è stata immortalata sotto forma di una spilla. Divenne ampiamente noto al pubblico dopo essere stato indossato da Wallis Simpson, la socialite americana che divenne famosa a livello internazionale quando sposò il re Edoardo VII d'Inghilterra, che abdicò al trono per lei.

Cartier-panther-brooch-luxus-jewelry-Zurichberg

 

7. Collana serpente Maria Felix

La star del cinema messicano María Félix, considerata la regina del cinema in lingua spagnola, ha recitato in 47 film nel corso della sua carriera. Si è identificata con i serpenti per tutto il simbolismo di creatività, saggezza e forza che queste creature rappresentano. Intorno al 1966 visitò l'ammiraglia Cartier in rue de la Paix e commissionò un'enorme collana di serpente che avrebbe raggiunto le dimensioni di un vero serpente. Questo pezzo d'arte, di oltre 56 cm, ha richiesto due anni interi per essere realizzato ed è incastonato con 2.473 diamanti taglio brillante e baguette. Ancora più impressionante, il "serpente" di Cartier rimane completamente flessibile, catturando il fascino della maestosa creatura.

Cartier-snake-necklace-Maria-Felix-luxury-jewelry

 

8. La collana di diamanti Taylor-Burton

Ci sono sicuramente solo pochi discendenti più impressionanti di questo diamante da 69,42 carati poiché è stato acquisito e incastonato in una collana pendente dal case abili artigiani a fungere da pegno di pura passione. È stato regalato all'attrice Elizabeth Taylor dal suo due volte marito Richard Burton, con il solo diamante che secondo quanto riferito è costato all'infernale attore oltre un milione di dollari usando i prezzi del 1969, che oggi ammontano a oltre 8 milioni di dollari. Dopo il suo secondo divorzio da Burton, Taylor vendette il diamante nel giugno 1979, lasciando che il capitale fluisse nella costruzione di un ospedale in Botswana.

Cartier-Taylor-Burton-diamond-necklace-Zurichberg

 

9. Must de Cartier

Più di 120 anni dopo il case All'inizio, Cartier si è avventurato per la prima volta nel mondo dei profumi con il lancio di Must de Cartier nel 1981. La fragranza è stata creata dal profumiere Jean-Jacques Diener ed è stata un successo di vendita fin dall'inizio. Dopo innumerevoli innovazioni e interpretazioni, è ancora oggi una pietra miliare del portafoglio di profumi Cartier, insieme a nuove creazioni come Carat, L'Envoi de Cartier, Les Heures Voyageuses e La Panthère.

Cartier-Must-de-Cartier-perfume-luxury-Zurichberg

 

10. Scontro Cartier

La nostra storia si conclude con l'ultima creazione di alta gioielleria incarnata dal Clash de Cartier, lanciato nel 2019. Distinguendosi tra le gamme innovative introdotte da Cartier negli ultimi due anni, i pezzi Clash fondono borchie, perline e clous in un singolare coste mesh, permettendo al metallo di assumere una forma apparentemente mobile. Harper's Bazaar rivista ha affermato che la nuova collezione “Ha attitudine ed eleganza in picche. In altre parole: tutto ciò che una donna vuole nei suoi gioielli”.

Cartier-Clash-de-Cartier-luxury-jewelry-Zurichberg