Skip to content

L'evoluzione verso l'orologio da polso

Come nel resto della moda, anche il modo in cui abbiamo scelto i nostri accessori per indicare l'ora del giorno ha subito continui cambiamenti, adattandosi alle esigenze di chi li indossa in tempo di pace e di guerra, diventando sempre più prezioso e trasformandosi da meramente riservato a la novità verso l'ampia gamma di fasce di prezzo coperte oggi.

Un cambiamento con insidie

Il primo esempio del passaggio dagli orologi agli orologi alla moda e portatili si è verificato intorno all'inizio del 16th secolo in Germania, dove furono costruiti per la prima volta gli “orologi da orologio” opportunamente chiamati. L'orologiaio di Norimberga Peter Henlein è spesso accreditato come l'inventore dell'orologio, che nel periodo di transizione tra il Medioevo e l'età moderna consisteva in pesanti scatole cilindriche di ottone a forma di tamburo che erano incise e decorate. Non avevano la lancetta dei minuti più grande che può essere in parte attribuita alla loro scarsa precisione poiché errori di forse diverse ore al giorno non erano rari.

Nonostante fossero praticamente inutili erano apprezzati come gioielli e novità tra la nobiltà, che li portava con una catena al collo o li legava ai vestiti. Più tardi nel secolo, la forma si è evoluta in una forma arrotondata e divenne nota come uova di Norimberga e iniziarono ad emergere tendenze verso disegni più insoliti come libri, animali, frutta, stelle, fiori, insetti, croci e persino teschi.

Clockwatch-from-the-16th-century


Il tempo appeso a un filo

Nel 17th gli stili del secolo cambiarono quando gli uomini passarono a indossare i loro orologi in tasca invece che come ciondoli, che rimase il tipo abituale di indossare orologi da donna fino al 20th secolo. Gli orologi da tasca divennero di moda quando Carlo II d'Inghilterra introdusse i gilet che permettevano di riporre gli orologi in modo sicuro e quindi di essere protetti dagli elementi nocivi.

Per entrare nelle tasche la loro forma si è evoluta nell'ormai nota forma, arrotondata e appiattita senza spigoli vivi e coperta da vetro protettivo. Nel 1800 questo design fu poi completato dall'accessorio “catena Albert”, dal nome del principe Alberto che introdusse questo dispositivo per fissare l'orologio da tasca all'indumento esterno dell'uomo.

Old-the-ingersoll-dollar-watch-Pocketwatch-add


La guerra come presupposto per il progresso

A differenza del suddetto orologio da taschino, l'orologio da polso così com'è oggi ampiamente utilizzato fu indossato per la prima volta quasi esclusivamente dalle donne fino alla fine degli anni 19th secolo. Secondo varie fonti il primo orologio da polso sarebbe stato creato da Abraham-Louis Breguet per Caroline Murat, regina di Napoli, nel 1810, mentre altre fonti ne fanno risalire l'origine fino alla fine del 16th secolo. Ma di certo è che a metà del diciannovesimo secolo la maggior parte degli orologiai produceva una vasta gamma di orologi da polso pubblicizzati come bracciali da donna.

LeRoy-Advert-for-bracelet-watches-for-women


Il potenziale per l'uso militare dovuto all'importanza della sincronizzazione delle manovre durante la guerra è stato scoperto a causa del fatto che gli orologi da tasca non erano pratici da usare durante il caldo della battaglia o mentre andavano a cavallo, il che portava gli ufficiali a legarsi gli orologi ai polsi. Questi primi modelli erano essenzialmente orologi da tasca standard montati su un cinturino in pelle, ma all'inizio degli anni 20
th secolo, i produttori iniziarono a produrre orologi da polso appositamente costruiti.

Marchi famosi come Rolex si sono formati mentre altri clienti come l'emergente industria aeronautica richiedevano prodotti specializzati. L'impatto della prima guerra mondiale ha cambiato radicalmente la percezione pubblica sulla correttezza dell'orologio da polso da uomo e ha aperto un mercato di massa nell'era del dopoguerra. Gli orologi di servizio prodotti durante la guerra erano progettati specificamente per la guerra di trincea e presentavano aggiornamenti come quadranti luminosi e vetro infrangibile.

World-War-1-Pilot-in-a-plane-wearing-a-wristwatch


Alla fine del conflitto, quasi tutti gli uomini arruolati indossavano un orologio da polso e dopo essere stati smobilitati, la moda prese presto piede e anche se molte innovazioni tecnologiche come i movimenti elettrici o al quarzo più lunghi più sostituiti il movimento meccanico creato magistralmente, l'orologio da polso ha prevalso ed è qui per restare.